Sguardi paralleli, sguardi incrociati San Nicolò d’Arcidano

Sguardi paralleli, sguardi incrociati San Nicolò d’Arcidano

Il progetto “Sguardi paralleli, sguardi incrociati” è il frutto di una collaborazione fra Università di Cagliari, scuola di San Nicolò d’Arcidano e Associazione Tusitala. San Nicolò è un paese di 2600 abitanti in provincia di Oristano che ospita un’importante comunità Rom di circa un centinaio di persone, di origine balcanica, apolidi o di nazionalità italiana. L’atelier geo-fotografico di Cosmomed (2018), con una metodologia già sperimentata a Fès, fa dialogare aspetti pedagogici, ricerca scientifica, arte, società e territorio, per far raccontare ai bambini Rom e Gagé il loro quotidiano attraverso la fotografia, e per riflettere insieme sulla loro rappresentazione del mondo, di sé e degli altri.

 

Laboratorio geo-fotografico. San Nicolò d’Arcidano. 2017-19
A cura di
Raffaele Cattedra, Tullio Corona, Andrea Corsale,
Rosi Giua, Monica Iorio, Anna Maria Marongiu,
Carmela Murtas
con la partecipazione di Marcello Tanca, Gianluca Gais,
Antony Ellul, Dimitri Porcu, Elsa Charrier, Anthony Ellul

Progetto Cosmomed
Convenzione fra Dipartimento di Lettere, Lingue e Beni culturali,
Università di Cagliari, l’ICSM – Istituto Comprensivo Statale di Mogoro,
Associazione Tusitala Cagliari

Autori
Scuola primaria
Chiara, Cristel, Cristian, Gabriele, Lisa, Marco, Romina, Sofia L., Sofia M.,Yoann
Scuola secondaria
Andrea, Daniel, Filippo, Giulia, Kevin, Matteo, Rebecca, Ornella, Sofia U, Valentino M., Valentino J.

Fotografie di
Ornella (12 anni), La classe
Cristian (10 anni), I giochi
Filippo (11 anni), La pecora